Home » NOTIZIE

Category Archives: NOTIZIE

La giornata dei calzini spaiati – inclusione a tutto campo!

I lavori dei bambini della Scuola dell’Infanzia e Primaria svolti in occasione della “Giornata dei calzini spaiati”


La filastrocca dei calzini spaiati di Giuseppe Bordi

Filastrocca dei calzini spaiati
sempre diversi, mai sbagliati;
manca l’altro per fare il paio
non si trova, questo è il guaio.

Stanno appesi nello stendino
in attesa di un nuovo destino,
finiscono tutti in una cesta
ed è così che inizia la festa.

Sono come due cuori spaiati
sempre diversi, mai sbagliati;
insieme non sono in sintonia,
sono ben altro: sono magia.

 

La nostra referente del PROGETTO LETTURA, Anna Abatecola, ha collaborato al testo FARE SCUOLA CON LE STORIE a cura di Tiziana Bruno

 

Leggere storie in classe può rendere più efficace l’insegnamento? Può favorire lo sviluppo emotivo e cognitivo di bambini e ragazzi? Cosa significa davvero ‘educare alla lettura’ e come avviene questa educazione nella scuola italiana? Sono domande importanti, per ciascuno di noi, perché la scuola ci riguarda tutti. Questo libro contiene un’indagine capillare sull’educazione alla lettura, mai svolta prima. I dati ISTAT ci raccontano numeri, ma quel che accade davvero nella scuola nessuno si è mai preso la briga di verificarlo, regione per regione. Ho creduto fosse necessario e urgente provare a farlo, perché conoscere è fondamentale per capire. Prima di sottolineare le cose che non vanno, prima di scoraggiarsi, prima di fuggire in Finlandia, bisognerebbe provare a scoprire il bello che c’è, qui, intorno a noi. Il lavoro silenzioso, efficace e onesto, che migliaia di insegnanti svolgono, spesso gratuitamente, rinunciando a una fetta di tempo libero, non è cosa da poco. E’, anzi, il segno che non tutto è perduto e che sotto la coltre polverosa della burocrazia, esiste un cuore pulsante che permette al sapere di circolare nelle nostre vene, ancora, nonostante tutto. Un battito che non si arresta, nemmeno quando ci si aspetterebbe una resa, nelle condizioni difficili in cui i docenti sono costretti a lavorare. Dunque eccolo, questo libro colmo di racconti (ben oltre un centinaio) in cui i docenti italiani, dalla Valle d’Aosta alla Sicilia, ci aprono le porte delle scuole di ogni ordine e grado per mostrarci come educano alla lettura, elevando la qualità della didattica, con risultati straordinari. Non fanno ricorso a metodi rigidi o istruzioni provenienti da qualche lontano continente. No, questi docenti creano percorsi attingendo alla propria competenza e inventiva, si mettono in discussione, si accovacciano ad altezza bambino e si alzano dritti in piedi, quando occorre. Sempre con grande umiltà, senza cercare un ‘grazie’ e senza ricevere applausi, ma con la coscienza sazia di bene e la gioia di apprendere sempre qualcosa di nuovo insieme ai propri ragazzi. Raccogliendo i loro racconti ho imparato tanto, e vi consiglio di leggerlo, questo libro, perché dentro ci troverete pezzi di voi, che siate insegnanti o genitori, o semplicemente persone curiose di scoprire quanta bellezza silenziosa esiste nella scuola italiana. Ci troverete spunti e idee per arricchire il vostro lavoro e illuminare la vostra giornata, insieme ai pareri di competenti studiosi italiani come Juri Meda Federico Batini, Tiziana Mascia, Raimonda Morani, Pamela Giorgi. Buona lettura.
Il libro è promosso da ICWA – Associazione Italiana Scrittrici e Scrittori per Giovani Lettori, con un’introduzione di Fulvia Degl’Innocenti, e lo trovate in tutte le librerie oppure cliccando qui: https://www.erickson.it/it/fare-scuola-con-le-storie?default-group=libri

 

Identificazione precoce dei DSA

PON ORIENTEERING 2022

PON ORIENTEERING 2022: LA FISO (FEDERAZIONE ITALIANA SPORT ORIENTAMENTO) RICONOSCIUTA DAL CONI E’ SEMPRE PIU’ STRUTTURATA SUL TERRITORIO NAZIONALE ED E’ PRESENTE NELLA SCUOLA CON I GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI.

La Giornata della Memoria

La Giornata della Memoria è una ricorrenza ufficiale in Italia, istituita nel 2000 per commemorare le vittime dell’Olocausto, l’eccidio nazista del popolo ebraico durante la Seconda Guerra Mondiale. La data scelta è il 27 gennaio, giorno in cui nel 1945 le truppe sovietiche liberarono il campo di concentramento di Auschwitz, uno dei principali luoghi di sterminio nazista.

L’Olocausto, conosciuto anche come Shoah, è stato uno dei più grandi crimini contro l’umanità della storia. Tra il 1933 e il 1945, i nazisti e i loro alleati uccisero circa 6 milioni di ebrei, oltre a milioni di altri gruppi considerati “indesiderabili” dal regime, tra cui rom, omosessuali, disabili, oppositori politici e religiosi.

La Giornata della Memoria rappresenta un importante momento per ricordare le vittime dell’Olocausto e per riflettere sui temi dell’antisemitismo, del razzismo e della discriminazione. Durante questa giornata, si organizzano iniziative per sensibilizzare la società su questi temi e per promuovere una cultura della pace e della non violenza.

In tutta Italia si svolgono manifestazioni, incontri, dibattiti e mostre per ricordare le vittime dell’Olocausto e per sensibilizzare la società sui temi dell’antisemitismo e della tolleranza. In molte scuole e università vengono organizzate attività educative per far conoscere la storia dell’Olocausto e le lezioni che possiamo trarne.

La Giornata della Memoria rappresenta anche un’occasione per riflettere sulla responsabilità individuale e collettiva nei confronti del passato e del presente. Ci ricorda che è nostro compito continuare a lottare contro l’intolleranza, la discriminazione e l’odio, e che dobbiamo essere sempre vigili per prevenire il ripetersi di tragedie come l’Olocausto.

Inoltre, la Giornata della Memoria rappresenta un momento importante non soltanto per le comunità ebraiche, che si riuniscono per commemorare i loro cari e per ricordare la propria storia, ma anche per tutti noi.

E’ anche importante sottolineare che l’Olocausto non è solo un evento del passato, ma che purtroppo ancora oggi esistono forme di discriminazione e di odio razziale in tutto il mondo.

 

L’immagine mostra le valigie appartenute ai deportati ad Auschwitz. Questa fotografia venne scattata dopo la liberazione del campo operata dalle forze sovietiche. Auschwitz, Polonia, dopo il gennaio 1945.

PROGETTO LETTURA – GEPPETTO, IL PICCIONE CON L’ELMETTO – audiolibro animato originale per i più piccoli.

Un lavoro didattico pluridisciplinare multimediale realizzato in collaborazione con gli insegnanti Patrizia Pompei e Antonio Mollicone. Buona visione.

Animatore Digitale: Marco Farina

Il piccolo vocabolario dell’EPICA – utile per tutti noi studenti – a cura delle classi prime Secondaria di I grado

ILIO = Antico nome della città di Troia derivato dal fondatore ILIO

TROADE = regione antica dell’Asia Minore

TENZONE = sfida, combattimento, duello

PATRONIMICO = nome o cognome derivato dal nome del padre

ELSA = impugnatura della spada

BRANDIRE = impugnare saldamente

CIMIERO = ornamento dell’elmo, pennacchio

DESTRIERO = cavallo da battaglia

SAETTARE = colpire con saette o frecce

EPITETO = aggettivo o locuzione che caratterizzando un eroe per es., il piè veloce Achille

PROEMIO = prefazione di un’opera letteraria

FATO = destino

MUSE = nella mitologia classica, ciascuna delle nove figlie di Zeus e Mnemosine, protettrici del canto e della danza; significato figurato: simbolo letterario dell’ispirazione o della produzione poetica.

ILOTA = nell’antica Sparta, schiavo di origine straniera

PERIECI = nell’antica Grecia, in particolare a Sparta, cittadino abitante nella periferia della città

SPALLACCIO = parte dell’armatura che protegge la spalla

GORGIERA = parte di armatura che protegge la gola

OPLITI = soldati armati

FALANGE = formazione di soldati schierati in battaglia

POMOLO = estremità di forma sferica o tondeggiante dell’impugnatura della spada

CAMAGLIO = parte dell’armatura a protezione del collo e delle spalle

ODISSEO = Ulisse

COPERTA = nella nave, il ponte scoperto più alto, esteso da poppa a prora

SOTTOCOPERTA = ambienti della nave situati sotto il ponte di coperta

ZAVORRA = carico ido, che si dispone nella stiva di una nave quando il carico normale non è sufficiente a stabilizzarne l’assetto e l’equilibrio

LIBAGIONE = offerta sacrificale di bevande diffusa nei riti dell’antichità classica

CHERA = personificazione della morte

FUNESTO = aggettivo che evoca morte, lutti, danni irreparabili, tristezza, atrocità

MIRMIDONE = antica popolazione greca che abitò la Tessaglia

Iniziativa GIUNTI EDITORE: “Aiutaci a crescere regalaci un libro”

Anche quest’ anno, grazie a Giunti, Centro Commerciale Itaca Formia , i bambini del nostro I.C.Pontecorvo2 , hanno ricevuto un bellissimo dono.

Donare è la parola più bella che ci sia!!!!

Anna Abatecola, Tiziana Miceli e Carla Tanzi hanno iscritto le scuole delle tre sedi all’ iniziativa di Giunti “Aiutaci a crescere regalaci un libro”. Stamattina abbiamo ricevuto 6 scatole di testi che andranno ad arricchire I nostri Laboratori lettura.

ISCRIZIONI ALUNNI A.S. 2023-24 “Dai luce al tuo futuro!”

INDICAZIONI ISCRIZIONI A.S. 2023-24

ALLEGATO SCHEDA A – CONFERMA ISCRIZIONI SCUOLA INFANZIA

ALLEGATO SCHEDA A – ISCRIZIONI SCUOLA INFANZIA

ALLEGATO SCHEDA B – RELIGIONE CATTOLICA

Codici meccanografici utili:

•Scuole Primarie:
Scuola Elementare Pontecorvo Pastine – Codice meccanografico: FREE85201X
Scuola Elementare Sez. S.Giovanni Incarico – Codice meccanografico: FREE852021

•Scuole Secondarie di primo grado:
Scuola Media Via A. Moro, Pontecorvo – Codice meccanografico: FRMM85201V
Scuola Media Sez. S.Giovanni Incarico – Codice meccanografico: FRMM85202X

GIOCHIAMO CON L’INFORMATICA E PICCOLO ARCHIMEDE A.S. 2022/2023 – i nostri alunni fra i vincitori delconcorso

https://www.leggocassino.it/2022/12/04/oltre-700-studenti-per-le-gare-del-piccolo-archimede-e-dellinformatica-allitis-e-majorana-di-cassino/ 

I nostri ragazzi che sono stati premiati. Complimenti a tutti!

RSS News USP_Frosinone